Visualizzazione di 9 risultati

Qui puoi trovare tutti i prodotti raggruppati per le tua necessità in merito a Saturno/Crono.

Saturno è il sesto pianeta del sistema solare, collocandosi come il secondo più massiccio dopo Giove. Rispetto alla Terra, possiede un raggio medio circa 9,48 volte maggiore e una massa 95 volte superiore. Classificato come gigante gassoso insieme a Giove, Urano e Nettuno, Saturno è composto principalmente da idrogeno (circa il 95%) e elio (circa il 3%), con altri elementi in percentuali minori. Il suo nucleo è costituito da silicati e ghiacci, circondato da uno strato di idrogeno metallico e da uno strato esterno gassoso.

Uno dei tratti distintivi di Saturno è il suo spettacolare sistema di anelli estesi, formati principalmente da particelle di ghiaccio e polvere di silicati. In orbita attorno a Saturno ci sono ben 146 lune conosciute, conferendo a questo pianeta il primato per il maggior numero di satelliti nel sistema solare. Tra queste, Titano spicca per le sue dimensioni, essendo più grande di Mercurio e Plutone, e per essere l’unica ad avere un’atmosfera di notevole interesse.

Nell’atmosfera di Saturno, i venti possono raggiungere velocità fino a 1800 km/h, rendendoli significativamente più rapidi di quelli su Giove e leggermente inferiori a quelli di Nettuno.

Il nome Saturno deriva dal dio della mitologia romana omonimo, equivalente al titano greco Crono. Il suo simbolo astronomico (♄) è una rappresentazione stilizzata della falce del dio dell’agricoltura.

Saturno era considerato l’equivalente latino di Crono, il titano greco. Veniva spesso raffigurato come un anziano barbuto, vestito con un mantello e con in mano una piccola falce. Secondo la leggenda, Saturno avrebbe regnato nella regione del Lazio in un’epoca di pace e prosperità, prima di scomparire improvvisamente e causare la decadenza dell’umanità.

Si credeva che Saturno fosse originario della Grecia, e i rituali dedicati a lui erano eseguiti in stile greco, con le teste scoperte e coronate. Una caratteristica peculiare di Saturno era l’uso dei “compedes” (lacci) di lana ai piedi, simbolo degli schiavi. I Saturnali, celebrati a metà dicembre, erano un periodo di libertà per gli schiavi, che potevano banchettare con i loro padroni in un’inversione temporanea dell’ordine sociale. Queste caratteristiche indicano Saturno come una divinità che promuoveva la trasgressione dell’ordine esistente per favorire una sorta di rigenerazione dell’ordine stesso.