Visualizzazione di 6 risultati

Qui puoi trovare tutti i prodotti raggruppati per le tua necessità in merito alla ricerca del Perdono.
Il perdono è un atto di cessazione del risentimento personale e della volontà di vendetta nei confronti di chi ha commesso un’offesa o un crimine. È una decisione che porta la vittima a cambiare i suoi sentimenti e atteggiamenti, rinunciando alla rabbia e alla punizione. Può anche significare indulgenza verso le debolezze altrui o compassione.

In ambito giuridico, il perdono può essere un atto di clemenza da parte delle autorità pubbliche, come la sospensione della persecuzione per determinati reati. Nel passato, il “perdono della vita” indicava l’esenzione dalla pena di morte. Nel diritto penale, il perdono giudiziale è un beneficio concesso in determinate circostanze, come previsto dalle leggi.

Nel cristianesimo, il perdono è la remissione dei peccati ottenuta attraverso il pentimento, la confessione e il rinnegamento del peccato. Nella Chiesa cattolica, questo perdono può essere associato all’indulgenza, che è la remissione totale o parziale della pena per i peccati.

Nell’Ebraismo, se una persona causa danno a qualcuno e si pente sinceramente chiedendo perdono, la vittima è obbligata a concedere il perdono. Per ottenere il perdono, un ebreo deve chiedere perdono sinceramente per tre volte a coloro a cui ha fatto del male. Tuttavia, nell’Ebraismo, non è possibile ottenere perdono da Dio per atti commessi contro altre persone, come nel caso di omicidio.

Nella mitologia romana, Clementia era la dea del perdono e della misericordia.

La Clementia era una divinità romana che divenne parte della religione pubblica dopo l’uccisione di Cesare. Si diceva che Cesare stesso incarnasse questa virtù durante la sua vita. Secondo Cicerone, che si riferiva all’opinione di Aulo Irzio, console filocesariano dopo la morte di Cesare, la Clementia fu considerata una delle cause della sua morte. In onore del divus Iulius e per il culto della divina Clementia Caesaris, il Senato romano decise di erigere un tempio dove Cesare e la dea Clementia erano raffigurati mentre si davano la mano.