Visualizzazione di 1-12 di 67 risultati

Qui puoi trovare tutti i prodotti raggruppati per le tua necessità in merito al 6° Chakra.

“Io vedo”: Ajna è il sesto chakra, il centro dell’intuizione e dell’immaginazione creativa. Il suo funzionamento eccessivo o insufficiente può causare mal di testa, problemi alla vista e neurologici, insonnia, autoesaltazione, materialismo e disturbi psicoemotivi. I colori associati ad Ajna sono l’indaco e il viola. Si trova nella zona tra le sopracciglia, nella parte anteriore e posteriore della testa.
Gli organi corrispondenti sono gli occhi, la ghiandola pituitaria o ipofisi, il sistema ormonale e il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale). “Ajna” in sanscrito significa “percepire”. Le funzioni principali del sesto chakra sono la visione, l’intuizione, l’immaginazione creativa e la chiarezza. La parola chiave associata è “Io vedo”.

Ajna è in relazione allo spirito e all’energia della luce e comprende la capacità di superare il proprio ego e di sintonizzarsi con il proprio Sé superiore. È il centro di elaborazione delle percezioni sensoriali in immagini mentali coerenti e di comprensione delle energie sottili che collegano l’eterico con il fisico.

È la sede del terzo occhio, che permette di vedere oltre il velo della forma e dell’apparenza. Con l’energia di Ajna, siamo più consapevoli di noi stessi e vediamo la realtà con chiarezza, senza il condizionamento dei desideri e dei bisogni personali. Vedere con occhi chiari significa guardare oltre i contenuti della coscienza e percepire la verità. Se Ajna è equilibrato e aperto, la mente è attiva, si superano gli attaccamenti materiali e la paura della morte, e si ampliano le percezioni extrasensoriali.

Un funzionamento disarmonico di Ajna può portare a mal di testa, problemi alla vista e neurologici, stanchezza, insonnia, disagi e disturbi psicoemotivi. Un funzionamento eccessivo può causare “pesantezza di testa” e manifestazioni psicologiche come impazienza, egoismo, autoesaltazione, eccesso di lavoro mentale o ipersensibilità.

Al contrario, un funzionamento insufficiente può causare problemi alla vista, ipoattività o iperattività mentale, e sul piano psicologico manifestarsi con scarsa memoria, eccessive preoccupazioni, rigidità, materialismo e sensazione di inutilità. Anche chi ha incontrato ostacoli nell’espressione della sensibilità può vivere in illusioni e mondi fittizi.