Visualizzazione di 1-12 di 28 risultati

I tamburi sciamanici hanno le loro origini nell’Asia centrale e settentrionale, dove venivano usati dalle popolazioni indigene che vivevano lì per stabilire un contatto con gli spiriti ed effettuare esperienze nel mondo soprannaturale. I toni di questi tamburi possono innescare stati di trance se usati in modo speciale (da circa 3 battiti al secondo per un periodo di tempo più lungo), in quanto questo ritmo induce la produzione delle onde theta nel cervello. I canti meditativi aumentano l’effetto.

La dimensione del tamburo dovrebbe essere regolata in base all’altezza dell’utilizzatore.

Lo strumento “scacciapensieri” e tutti i tipi di sonaglio sono adatti come strumenti di accompagnamento.